Se lo provi non torni indietro: il letto contenitore

Basta mentire a te stesso: in casa non riesci mai a trovare tutto la spazio di cui hai bisogno. Quando acquisti un nuovo elettrodomestico o un piumone ingombranti cerchi di essere ottimista, ma arrivato a casa ti guardi intorno spaesato perchè sai già che non troverai lo spazio che speravi – lo sgabuzzino (se ce l’hai) diventa sempre più stretto ogni volta che ci entri dentro e quello spazio dietro la porta della camera da letto è ormai saturo.

Letto con contenitore resistente in legno verniciato
Letto contenitore in legno verniciato

Ogni volta che ti ritrovi a dover ottimizzare lo spazio sempre meglio e a cedere all’ossessivo controllo di ogni centimetro quadro di mobili per evitare disordine e abbandoni dolorosi di oggetti vari.

Le case moderne hanno una metratura ben limitata e anche le più grandi devono sottostare alla logica che vede il predominare di elettrodomestici, complementi di arredo e oggettistica per dotare di ogni confort il proprio appartamento e migliorare così la vita quotidiana. Far di necessità virtù è sempre più indispensabile e occorre ripensare gli ambienti con una ideologia più strategica – senza comunque dover per forza rinunciare al gusto estetico.

Come gestire la camera da letto

Spesso a farne le spese è la zona notte. Infatti dal momento che essa non deve accogliere ospiti né essere la location della vita diurna della casa la camera da letto è quella più sacrificata in termini di dimensioni – in favore piuttosto di soggiorno e cucina.

In un simile contesto diventa essenziale per poter avere una casa vivibile a 360° dare un’organizzazione realmente fruibile e razionale degli spazi a disposizione. Questa strategia di interior design funzionale si basa sulla semplice idea di tutto può essere ambivalente e suggerisce la creazione di utili credenze nelle pareti e la suddivisione efficiente in tanti ripiani e doppi scomparti negli armadi.

Il modello con la testata semplice tra i letti imbottiti VAMA
Letto contenitore in legno imbottito con testata semplice

Ma il focus principale su cui vale la pena concentrarsi è il letto contenitore: da considerare sia in alternativa all’armadio grande della camera da letto, sia come mobile aggiuntivo per gli abiti del cambio di stagione o per le trapunte e coperte inutilizzate.

Letto contenitore per arredamento classico

Se pensi che il letto contenitore sia un elemento collegato allo stile moderno, preparati a cambiare idea perchè non c’è stile che tenga, l’utilità di questa tipologia di letto è universalmente apprezzata ed è approdata anche agli stili più classici. Dunque se hai una camera che richiama le atmosfere barocche o neoclassiche non hai comunque perso l’opportunità per sfruttare i letti contenitori.

Letto contenitore imbottito in stile barocco
Letto con contenitore in stile barocco

L’accostamento migliore è inserire un letto con una ricca testata in capitonnè che possa tradurre alla perfezione l’espressione classica della stanza nel suo insieme, magari esaltandola poi con tessuti dai motivi damascati o con il ricorso a texture lucide o in pelle per un arredamento decisamente British e ricercato.

Il letto contenitore ti consentirà di non dover rinunciare alle atmosfere eleganti di una camera da letto ordinata e impeccabile: tutto avrà senso e non dovrai più riempire l’armadio di scatole né nascondere i sacchi portabit dietro la porta e sotto al letto alla mercé di polvere, acari e sporcizia.

Letto contenitore in stile contemporaneo

Lo stile moderno è una visione ad ampio respiro di una camera da letto dalle linee semplici e intuitive in cui non c’è bisogno di fronzoli per definire i nuovi canoni di eleganza e stile. Inserire un letto contenitore in questo contesto è estremamente facile: si tratta di puntare ancora una volta sull’efficienza degli spazi e in fondo è proprio questo il mood di questa tipologia di letto.

Letto contenitore bianco in pelle
Letto contenitore in pelle moderno bianco

Anche qui viene rivisitata nella chiave specifica della stanza l’intero stile del letto, che diventa concettualmente valido e punta all’evidenza della sua visibilità. Quindi materiali importanti, linee comprensibili e struttura dall’effetto materico che afferma in modo diretto l’importanza del rivestimento.

 

La struttura è sempre in legno, rivestito di in tessuto, pelle, ecopelle e quant’altro: la composizione in stile contemporaneo riesce abilmente a mettere in relazione la naturalezza di un arredamento privo di fronzoli e ricercatezza a tutti i costi, con la raffinata selezione di rivestimenti per un risultato dal sicuro effetto.

Letto contenitore moderno per cameretta

Nelle camerette dei più piccoli accade la stessa cosa: poco spazio e tante cose da sistemare, nascondere e riporre. Sopravvivere al disordine non è sempre facile e tra giocattoli, lenzuola, abiti leggeri e pesanti, giacche e molto altro ancora, gli armadi e i ripostigli non sono davvero sufficienti.

letto singolo dormeuse con Swarovski

Un letto contenitore per cameretta dei bambini o dei ragazzi è un’ottima idea salvaspazio che può risolvere senza controindicazioni le problematiche relative alla scarsa metratura degli ambienti della tua casa. Se pensi che i letti contenitori sono disponibili sono nelle colorazioni scure, opache o più “adulte” forse non hai ancora visto i colorati esempi del catalogo VAMA Divani che oltre a rivestimenti giovani, brillanti e dalle tante possibili soluzioni cromatiche offrono veramente il mondo intero in termini di personalizzazione per venire incontro alle necessità di ogni casa.

Letto Contenitore: come funziona

Probabilmente adesso ti stai chiedendo come funzionano questi letti contenitore e se sono pesanti da aprire. No, non lo sono. Basta un semplice tocco per sollevare la parte del materasso e accedere al contenitore: è facile e veloce.

L’apertura del modello avviene grazie ad una struttura solida ed estremamente agile da scegliere a seconda dello specifico orientamento della stanza e delle necessità spaziali date dal resto dell’arredamento – oppure puoi optare per un meccanismo che supporti le tue esigenze fisiche e ti consenta di non doverti piegare più di tanto o affaticarti.

In linea di massimo si tratta di aperture frontali, laterali o orizzontali: mentre quelle frontali consentono il sollevamento del letto dal lato dei piedi con la testata saldamente legata alla struttura, i letti con apertura laterale vengono aperti con un fluido movimento a libro. Chi invece ha problemi di dolori alla schiena, le donne in gravidanza o le persone anziane a rischio preferiranno affidarsi alla sicurezza della comoda apertura orizzontale gestibile da una posizione in piedi.

Contattaci subito e parlaci di come è fatta casa tua: troveremo insieme la soluzione ideale per te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *